Fagiololi western e salsiccia, un’accoppiata perfetta da leccarsi i baffi!

Sicuramente leggendo “fagioli western e salsiccia” non potete fare a meno di pensare a due simpaticissimi attori; Bud Spencer e Terence Hill. Nei loro film western si vedono spesso scene con questi piatti prelibati cucinati in una padella di medie o grandi dimensioni.

Ma se volessimo prepararli a casa, accompagnandoli magari con dell’ottima salsiccia? A questo ci abbiamo pensato noi di Palermo Ristoranti, che oggi abbiamo deciso di proporvi la ricetta originale dei fagioli western e salsiccia per una cena coi fiocchi!

fagioli western, fagioli texani, fagioli alla messicana, fagioli trinità,
Fagioli western e salsiccia: il classico dei classici di fine anni 70

Fagioli western e salsiccia, una ricetta da non perdere

L’espressione “fagioli western” divenne famosa a metà degli anni 70′ grazie due grandissimi capolavori western di Bud Spencer e Terence Hill“Lo Chiamavano Trinità” e “Continuavano a Chiamarlo Trinità”.

Dalla leggendaria abbuffata di fagioli e salsiccia di Terence Hill nella scena iniziale del film Lo Chiamavano Trinità, dove si narra che l’attore sia rimasto a digiuno per oltre 24 ore, i fagioli western sono diventati un vero e proprio cult.

L’ora di cena si avvicina e… Cosa c’è di meglio di una bella fagiolata in perfetto stile western, magari con scazzottata finale?

Quì su Palermo Ristoranti ci stiamo già scrocchiando le dita… Non per tirare cazzotti, ma per presentarvi la ricetta dei fagioli western e salsiccia alla trinità!

Quali fagioli utilizzare per la ricetta “fagioli western e salsiccia”?

I fagioli sono dei legumi tanto sfiziosi quanto nutrienti originari delle regioni subtropicali caratterizzate da un clima decisamente mite, temperato da correnti calde, come l’America Centrale. 

Questi legumi hanno avuto un ruolo molto importante, soprattutto per quanto riguarda la sopravvivenza e l’espansione di antiche culture e civiltà come quella egizia.

La storia dei piatti a base di fagioli come il lima ed il borlotto risale ad oltre 5.000 anni fa. Questi preziosissimi legumi infatti erano molto comuni sia nel Nord Africa che Nell’America Centrale. Ne sanno qualcosa incas, maya ed aztechi che ne facevano un frequente uso.

I fagioli furono importati in Europa Occidentale nel XVI° secolo. Successivamente, nel 1564, tramite il Portogallo, i prelibati legumi vennero introdotti anche nell’Europa Centrale. Verso la fine del XVII° secolo arrivarono anche nelle aree più remote dell’Europa Orientale.

Per la ricetta dei nostri fagioli western, noi di palermo ristoranti non abbiamo dubbi. Il fagiolo più adatto alla nostra preparazione è sicuramente il borlotto!

Anche Umberto Eco esalta l’importanza dei fagioli nella dieta degli europei

Secondo lo studioso Umberto Eco, la coltivazione e consumazione dei fagioli in Europa ha avuto un ruolo molto importante perché ha salvato gli Europei da un destino ancor più tragico, scongiurando la denutrizione e persino una possibile estinzione.

Fagioli western a parte, una cosa è certa: “senza i preziosissimi fagioli gli Europei non si sarebbero raddoppiati nel giro di un paio di secoli e oggi non saremmo di certo arrivati a raggiungere la densità di popolazione attuale”

Coltivazione e raccolta dei fagioli

Il fagiolo viene coltivato nel periodo primaverile ad una temperatura superiore ai 10 °C con una distanza di circa 40-5o cm tra le file e circa 5 cm sulla fila.

La raccolta avviene a fine luglio, quando le foglie sono giallastre e i baccelli sono ben secchi, sospendendo prima l’irrigazione per circa 20 giorni.

Le fasi della raccolta si dividono in:

  1. Estirpazione delle piante
  2. Essiccazione per qualche giorno
  3. Trebbiatura

I fagioli western sono un piatto davvero salutare?

Il fagiolo è un alimento con lodevoli proprietà nutritive. Esso contiene delle buone quantità di vitamina A, B1, B2, B3, B5 e B6.
I fagioli sono composti per un buon 12,5 % di acqua, 24,6 % di fibre, 23% di proteine, l’1,2% di grassi ed il 3,4% di ceneri.
Per chi non mangia molta carne o segue un’alimentazione vegetariana o vegana, i fagioli costituiscono sicuramente un ottimo sostituto, grazie anche alle loro proprietà di equilibrare la dieta dal punto di vista della proporzione tra glucidi, lipidi e proteine.
Sono tanti i motivi per cui gli studiosi attribuiscono ai fagioli innumerevoli proprietà proprietà benefiche:

  • Abbassano la glicemia
  • Abbassano il colesterolo tramite le fibre alimentari
  • Fanno bene al cuore se il consumo di questi aumenta (3,4 volte alla settimana)
  • Grazie ad altre proprietà aiutano anche alla prostata
  • Sono disintossicanti, specialmente quelli bianchi, perché possiedono un minerale che attiva enzimi disintossicanti chiamato molibdeno.

La ricetta dei fagioli western e salsiccia: ecco come prepararli in casa per una cena coi fiocchi

Ingredienti

  • 1 kg salsiccia
  • 1 kg fagioli borlotti
  • 2 cipolle per il brodo di carne
  • olio d’oliva
  • vino rosso
  • 50 grammi farina
  • 100 grammi estratto di pomodoro
  • 50 grammi pancetta
  • aglio e salvia q.b.
  • paprica q.b.

Come preparare i fagioli western e salsiccia alla Bud Spencer e Terence Hill?

Innanzitutto, come abbiamo anticipato prima, utilizzare i borlotti, perché sono i migliori fagioli in assoluto per questa ricetta. Vessateli in un contenitore colmo d’acqua e lasciateli riposare per tutta la notte precedente. Così facendo accorcerete notevolmente il tempo di cottura dei vostri fagioli.

Il giorno seguente scolate tutto e mettete i fagioli asciutti in un contenitore vuoto. Successivamente, versate l’acqua in una pentola capiente ed aspettate che l’acqua raggiunga la temperatura di ebollizione.

Quando l’acqua inizierà a bollire, versate i fagioli nella pentola. Prendete poi una padella di grandi dimensioni, versate un filo d’olio d’oliva sul fondo e aggiungete per prima cosa l’aglio e la salvia. Fateli rosolare bene a temperatura media per circa 3-5 minuti.

Continuate togliendo l’aglio e aggiungendo un po’ di pancetta a tocchetti. Subito dopo, mettete la salsiccia sbriciolata e lasciatela rosolare in padella per qualche minuto. A questo punto, aggiungete la cipolla e fate sfumare con un po’ di vino.

Fate rosolare per bene questi ingredienti nella padella e aggiungete l’estratto di pomodoro. Subito dopo mettete, se lo desiderate, un cucchiaio di farina ed un pizzico di sale per ottenere una salsa più densa e prelibata.

Arrivati a questo punto abbassate la fiamma della padella, copritela con un coperchio e aspettate 20 minuti. Dopo aver aspettato il tempo indicato mettete un cucchiaio si paprica dolce e versate il restante della salsiccia.

Una volta che i fagioli saranno ben cotti, potete scolarli e versarli direttamente in padella, dove c’è il soffritto di salsiccia che avete preparato.

A questo punto, non vi resta che far amalgamare bene il tutto, lasciando rosolare ancora per qualche minuto i vostri fagioli in padella et voilà. Preparatevi a gustare i fagioli western più spettacolari di sempre!

E tu che stai leggendo, sei riuscito/a a realizzare la ricetta dei fagioli western alla Bud Spencer e Terence Hill?

Scrivicelo nei commenti in fondo alla pagina e, se la ricetta di oggi ti è piaciuta, ringraziaci regalandoci una bella condivisione su Facebook, Twitter o Google plus! 😀 😀 😀

Se non vuoi perderti assolutamente i prossimi articoli, iscriviti pure alla nostra cerchia utenti vip e li riceverai tutti gratis via mail!

Posted by PALERMO RISTORANTI

This article has 2 Comments

  1. I like the helpful info you provide in your articles. I’ll bookmark your blog and check again here frqneeutly. I am quite certain I’ll learn plenty of new stuff right here! Good luck for the next!

Lascia un commento e partecipa anche tu alla grande community di PALERMO RISTORANTI!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *